Articoli

6 tipologie di top per cucina moderne e funzionali

I top per cucina, chiamati anche piani per cucina, rappresentano un elemento non solo funzionale, ma anche estetico e stilistico. A volte sono discreti e passano quasi inosservati, altre volte sono protagonisti della cucina e della casa, perché realizzati con materiali insoliti e di forte impatto scenografico. Per noi de Il Mondo del Mobile i dettagli contano, ecco perché abbiamo deciso di dedicare una breve rassegna alle tipologie di top per cucina più interessanti: proposte moderne e affidabili, che permettono di vivere la cucina con serenità, nella certezza di avere tutto sotto controllo anche sul fronte della sicurezza.

Escluse ipotesi poco verosimili come i piani in legno, esteticamente molto belli ma con numerosi problemi di pulizia, manutenzione e tenuta dell’umidità, concentriamoci su quelli che sono i top cucina migliori del  momento, consapevoli di come il mercato continuerà a evolversi, offrendo soluzioni sempre più performanti e tecnologiche. Iniziamo dall’alternativa che domina la scena da anni: il caro e vecchio laminato.

 

1. Top in laminato, economici ma con molti limiti

Il top in laminato è forse la soluzione più gettonata e più diffusa per realizzare una cucina. Questo per un motivo prettamente economico legato ai materiali e al processo di fabbricazione. Parliamo infatti di un piano in legno truciolare, rivestito da una lamina indurita a scopo decorativo, come semplice nobilitazione. I limiti di questa scelta emergono con evidenza sul lungo periodo, quando, a distanza di anni, l’umidità a poco a poco si infiltra nel truciolare, gonfiandolo e creando bolle tutt’altro che invisibili.

top in laminato per cucine moderne

Un difetto importante, perché alla lunga, nei prodotti più scadenti, finisce col pregiudicare la stessa struttura del piano e quindi le sue possibilità di impiego. Ciò non toglie che esistano aziende capaci di proporre top cucina in truciolare di gamma superiore, a un prezzo leggermente più alto ma pur sempre modico in rapporto alla qualità. È quindi importante valutare l’efficacia delle colle con cui vengono assemblate le lamine, nonché lo spessore stesso della lamina.

Meritevole di segnalazione in questo senso è il Fenix, un nuovo materiale molto in voga nelle cucine moderne perché dotato di caratteristiche speciali come la proprietà anti impronta, la superficie opaca (bassa riflessione della luce), la resistenza all’abrasione, la morbidezza al tatto, l’impermeabilità all’acqua, l’elevata attività di abbattimento della carica batterica, e ancora la resistenza alle muffe e la facilità di pulizia.

top in fenix per cucine moderne

2. Top in pietre naturali, eleganti e delicati

La seconda opzione che ci sentiamo di consigliare è il top in pietra naturale, un prodotto versatile, dall’aspetto nobile e antico, che si distingue in base alla tipologia di minerale da cui è ricavato (marmi, graniti, quarzi naturali, ecc). Ciascuno di questi minerali può subire trattamenti specifici, che rendono il piano della cucina di volta in volta lucido, spazzolato o levigato. Ogni trattamento caratterizza la superficie e ne determina una maggiore o minore resistenza agli agenti chimici, inclusi i prodotti per la pulizia.

top in pietra naturale per cucine moderne

È opportuno dunque essere consapevoli che le pietre sono piuttosto delicate, e che l’applicazione di un prodotto sbagliato può creare ad esempio aloni o macchie opache, sono da evitare quindi sostanze acide, come limone, pomodoro ecc. Per contro, la robustezza di questi piani è a dir poco proverbiale. Sottolineiamo che tutti i nostri top in pietra naturale ricevono un trattamento oleoidrorepellente, che è poi possibile rinnovare quando ce n’è bisogno. Non solo, perché a distanza di anni la pietra può anche essere rigenerata e riportata al nuovo, una procedura questa molto semplice ma che fa una differenza enorme.

3. Top cucina stratificati, idrorepellenti e duraturi

I top cucina stratificati sono piani di ultima generazione, che superano i limiti del legno truciolare e di altre soluzioni. L’interno in questo caso è composto da una sequenza di lamine pressate, dalle quale il truciolato viene rimosso del tutto (ovviando così al problema del rigonfiamento dovuto all’umidità). Con questo materiale è infatti possibile realizzare dei lavelli completamente integrati con il piano, una soluzione molto pratica e minimale.

top idrorepellente per cucine moderne

A completamento del piano viene applicata una lamina esterna di rivestimento, che rende lo stesso idrorepellente al 100%. Notevole è anche la resistenza dei top cucina stratificati agli oli e alle alte temperature, fino a 180° senza subire danni. Per nostra esperienza il top cucina stratificato è un’ottima scelta per chi cucina molto, a maggior ragione in un locale saturo di umidità o dove si forma parecchia condensa che tende a scivolare poi sul muro e fermarsi ai bordi del piano. In situazioni del genere il top stratificato è un alleato prezioso!

4. Top in gres porcellanato, robusti e antigraffio

La quarta opzione per un top cucina moderno e funzionale è il gres porcellanato, già noto per il suo largo impiego come materiale di rivestimento nei bagni. Il gres viene cotto in forni speciali a temperature altissime, ottenendo così piani ceramici molto resistenti agli acidi, ai tagli e all’usura in generale. Come prezzi ci collochiamo nella fascia alta, ma non mancano proposte e offerte di piani cucina in gres porcellanato a costi più che accessibili. Un’evoluzione recente sono i top in gres porcellanato realizzati con tecnologie innovative, come ad esempio gli apprezzatissimi Dekton e Laminam, brand che hanno portata una ventata di novità nel mondo dei piani da cucina.

top in gres porcellanato per cucine moderne

Altri grandi nomi da tenere in considerazione sono Sapienstone e Infinity, due marchi leader nel settore della produzione di top cucine. Ti consigliamo di dare un’occhiata anche alla sezione Offerte arredamento Roma , dove troverai diverse cucine in pronta consegna a prezzi scontatissimi.

5. Top cucina in acciaio, resistenti alla corrosione

Altro materiale interessante per il top cucina è l’acciaio, opzione valida per chi cerca un prodotto resistente, igienico ed eterno.
Molto belle, e disponibili nel nostro showroom, sono le varianti in acciaio inox vintage, matt, satinato e semilucido. Nel top cucina in acciaio il lavello e il piano cottura possono essere saldati direttamente sul piano, senza punti di giunzione dove lo sporco può annidarsi, con vantaggi superlativi dal punto di vista della pulizia e della tenuta all’acqua (zero infiltrazioni sotto il top).

top in acciaio per cucine moderne

E’ inoltre molto resistente agli urti e al calore. L’acciaio impiegato nelle cucine da noi selezionate è di classe AISI304, ricco di cromo e nichel e quindi più resistente alla corrosione. Ricordiamo, per chi non lo sapesse, che la differenza tra un buon acciaio e un acciaio economico è data dallo spessore: nel nostro caso scegliamo solo top cucina con spessore di almeno 4-5 millimetri, prodotti da un’azienda partner rinomata.

6. Top quarzi ricomposti

Ultima tipologia importante fra i top per cucine moderne e funzionali è costituito dalla categoria dei quarzi ricomposti. Si tratta di un piano molto resistente, non poroso, che non richiede alcuna manutenzione e che inibisce la formazione di muffe e batteri grazie alla superficie completamente impermeabile. Ottima anche la resistenza ai graffi e alle macchie. Unico accorgimento è quello di prestare attenzione allo shock termico diretto, come avviene ad esempio quando si appoggia una padella con il fondo rovente direttamente sulla superficie del top: in questi casi le resine all’interno dei quarzi possono generare un alone. In definitiva i quarzi ricomposti vantano un rapporto qualità/prezzo eccellente, tale da confermare questa soluzione come una valida alternativa per chi cerca un materiale di origine naturale ma con performance superiori a quanto si trova in natura.

top in quarzo per cucine moderne

 

Questa era la nostra personale lista di top cucina moderni e funzionali. Se ti rimane qualche dubbio, ti invitiamo a contattarci senza impegno  per un preventivo o una consulenza gratuita!

Come scegliere il materiale perfetto per la tua cucina

Quali sono i materiali perfetti per una cucina? Sono in molti i clienti che ci pongono questa domanda. Vogliamo quindi raccogliere alcune considerazioni e riproporle in formato di articolo, offrendo così alcuni spunti utili anche a chi scopre il nostro showroom per la prima volta, o passa in questo magazine dopo averci incontrati di persona in negozio. Innanzitutto dobbiamo specificare un punto importantissimo: ogni cucina, al di là della ferramenta e delle piccole componenti, è composta da due materiali principali, una per il top cucina, e uno per i mobili e pensili (definiti spesso impropriamente ante). Vale la pena quindi vedere nel dettaglio quali sono le opzioni principali per l’uno e per l’altro componente fondamentale della cucina.

I materiali con cui vengono realizzati i top cucina

Sul fronte dei materiali con cui vengono realizzati i top cucina troviamo svariate soluzioni interessanti, dalla più economica alla più dispendiosa. Oggi come oggi il mercato offre un assortimento di top cucina impressionante, bisogna però considerare che non esiste il materiale migliore in assoluto: in base alle proprie esigenze, al budget e all’estetica della casa, si dovrà optare per un materiale e un’eventuale finitura. Ecco le soluzioni più gettonate:

1. Piani cucina in laminato

Economici ma con diversi limiti dati dalla natura di legno truciolare rivestito da una lamina indurita a scopo decorativo (come semplice nobilitazione). Validi per cucine che non devono superare la prova degli anni o per chi punta tutto sul risparmio.

top in laminato per cucine moderne

2. Piani cucina in pietre naturali

Questa famiglia include marmi, graniti e quarzi naturali. Ognuno può subire trattamenti come la lucidatura, la spazzolatura o la levigatura, restituendo così un effetto più lucido o più opaco che si ripercuote anche nell’estetica della superficie (e nella sua capacità di reagire alle sostanze chimiche).

top in pietra naturale per cucine moderne

3. Piani cucina stratificati

Sono piani cucina di nuova generazione, in cui le lamine vengono pressate al massimo e dove il truciolato interno viene eliminato per evitare problemi di rigonfiamento. La lamina esterna di rivestimento rende il piano 100% idrorepellente.

top idrorepellente per cucine moderne

4. Piani cucina in gres porcellanato

Molto resistenti agli acidi, ai taglia, alle alte temperature, totalmente impermeabili all’acqua e facili da pulire. I top cucina in gres porcellanato rappresentano una delle scelte più pregiate ma anche più costose in commercio.

top in gres porcellanato per cucine moderne

5. Piani cucina in acciao

Bellissimo in questo caso l’effetto vintage della superficie, con graffi che riproducono la “storia” del piano stesso, rendendo ogni pezzo unico e inimitabile perché frutto di una lavorazione artigianale specifica. La possibilità di realizzare il top in acciaio con lavello continuo, inoltre, facilita enormemente la pulizia da unto e macchie.

top in acciaio per cucine moderne

6. Piani cucina in quarzi ricomposti

Materiale tra i più innovativi del suo genere, che esalta le proprietà e i vantaggi del normale quarzo grazie a speciali trattamenti realizzati da aziende come Silestone e Santa Margherita.

top in quarzo per cucine moderne

I materiali con cui vengono realizzati i mobili

Sul fronte dei materiali con cui vengono realizzati i mobili, ovvero i pensili e gli armadietti della cucina e dell’isola, e con loro le ante dei mobili, le scelte sono più limitate, ma altrettanto varie. Eccone alcune tra le più quotate:

  • Laminato: come per il top cucina, così per i mobili il laminato rappresenta la soluzione più semplice e più economica, con tanti punti di forza ma anche con qualche difetto di cui essere consapevoli.
  • HPL: considerato l’erede del laminato postformato, l’HPL è un laminato stratificato formato da strati di resina termoindurente. Viene impiegato oltre che per i mobili anche per il top della cucina.
  • Fenix-NTM®:  materiale realizzato da nanotecnologie, si caratterizza per la superficie estremamente opaca perché poco riflettente, ha una piacevole consistenza di seta al tatto e soprattutto è ripristinabile in caso di micro graffi. È anche idrorepellente e antimuffa.
  • Legno: elegante, robusto, trattato per durare: il legno, nelle sue declinazioni di truciolare o massello, può essere più o meno leggero e più o meno solido. Tantissime le colorazioni e le finiture con cui arricchirlo per ottenere effetti e tonalità disparate.
  • Vetro: con il vetro si completano i mobili realizzando ante trasparenti, molto originali da vedere e da usare. Nei modelli più prestigiosi si usa una lastra di vetro temprato da 8 mm in versione lucida e opaca, saldato su un telaio di alluminio verniciato.
  • Laccato: la versione nobile del semplice legno: un piano cucina o un mobile in legno laccato sopporta molto bene l’usura e i colpi e risulta facile da pulire grazie alla superficie laccata. Ottimo il rapporto qualità/prezzo e il risultato estetico dell’insieme.

 

I nostri consigli per scegliere il materiale giusto

Nell’epoca dell’acquisto compulsivo online, si è tentati di scegliere la cucina a distanza, basandosi su video visti di sfuggita nel canale YouTube del venditore o ebook scaricati chissà dove. Il consiglio migliore che possiamo dare è un altro: ritagliarsi una mezza giornata del proprio tempo per passare di persona a toccare con mano, nel vero senso della parola, il materiale con cui è fatta la cucina. In questo modo si ha l’opportunità di provare – letteralmente – sulla propria pelle la stessa sensazione che si proverà una volta comprata la cucina.

Va da sé che dobbiamo considerare anche l’uso che andremo a fare della cucina, noi e le persone che frequentano la casa (conoscenti, amici, figli piccoli e grandi). Affidarsi ai consigli di chi, come noi, lavora ogni giorno nel mondo delle cucine e degli arredi è senza dubbio la mossa più lungimirante che si possa decidere di compiere. Mettici alla prova senza impegno: passa da Mondo del Mobile a Roma e viene a scoprire la tua prossima cucina Made in Italy!